Un approccio a tutto tondo

La logica del Kit.Brunello.System nasce da una constatazione: il tema del passaggio generazionale non può essere affrontato efficacemente se non con un approccio globale, che abbia come focus il territorio.

Infatti le statistiche demografiche dimostrano che nei prossimi anni saranno sempre di più le PMI che dovranno gestire il passaggio generazionale, con una ricaduta su tutto il tessuto economico e sociale.

Questo approccio a 360 gradi vale anche per la singola azienda, in quanto il passaggio generazionale la coinvolge tutta, non può limitarsi a questo o quel dipartimento.

È quindi fondamentale avere chiaro che il passaggio generazionale è un processo complesso, costituito da varie fasi, per ognuna delle quali il KBS prevede degli strumenti ad hoc.

Generare consapevolezza >
Familiarizzarsi col tema >
Analizzare il tema >
Fornire risposte concrete >
Monitorare i risultati >
Risposta territoriale >

Generare consapevolezza

CONTENUTI:

Capire che trasferire un’impresa non significa semplicemente “andare dal notaio” (momento), ma prendersi cura di una fase importante e unica della vita dell’impresa (processo);

Parlare di continuità competitiva piuttosto che di trasferimento, ricambio o passaggio generazionale!;

Il problema non riguarda singole imprese, ma è un problema comune del territorio. C’è bisogno della preparazione di professionisti nell’offrire assistenza personalizzata ai singoli.

STRUMENTI:

- Transfbiz online Exchange-Letter;
- Dis-seminario;
- Strumenti di formazione a distanza.

Top

Familiarizzarsi col tema

CONTENUTI:

Affrontare la questione a diversi livelli: dentro l’azienda (Senior-Junior) in dialogo con le Associazioni e le Istituzioni, attraverso la formazione di esperti e imprenditori stessi;

Il problema è “doppio”: c’è chi trasmette un’impresa, e chi si appresta a continuarla, talvolta ex novo;

Iniziare a scomporre il problema sotto aspetti strategici e tattici, con l’aiuto di esperti e delle buone pratiche esistenti;

Prendere le dimensioni del problema: partecipare a seminari, corsi o serate sul tema.

STRUMENTI:

- Manuale ABC Continuità per la Trasmissione d’Impresa;
- Formazione;
- Laboratorium.

Top

Analizzare il tema

CONTENUTI:

È una questione d’identità: l’imprenditore Senior spesso si identifica con la sua azienda. Trasmetterla significa chiedersi cosa sarà, un domani, di se stessi;

Non vi sono regole codificate per gestire una trasmissione d’impresa: ogni impresa è unica, così come unici sono i suoi attori;

È necessario mettere a fuoco i propri punti di forza, e le proprie debolezze;

Si tratta di mettere due generazioni a confronto, per farle comunicare.seminari, corsi o serate sul tema.

STRUMENTI:

- Quick Self-Check;
- Quick Transfer-Check;
- Nuovo kit.brunello: sentieri aperti;
- Vaccinazione

Top

Fornire risposte concrete

CONTENUTI:

Fornire un’assistenza mirata sul tema della continuità competitiva d’impresa...
...Accompagnando l’impresa lungo le diverse fasi di stesura di un progetto di trasmissione
...Affrontando gli aspetti di: mercato, leadership (strategici), societario-fiscali, previdenziali e tecnici (tattici)

Il semplice fatto di affrontare la trasmissione con un piano/progetto, abbassa radicalmente la probabilità d’insuccesso della trasmissione.

STRUMENTI:

Informare sulla situazione del mercato (situazione globale) e dell’azienda (prospettive/opportunità) sulla base dell’analisi svolta precedentemente;

Puntare sulla comunicazione Senior-Junior:
- sintonizzazione degli attori;
- messa a fuoco del patrimonio tacito dell’impresa.

Motivare la squadra:
- costruire sui pilastri della Qualità Totale;
- empowerment.

Top

Monitorare i risultati

CONTENUTI:

Avviare un processo di accompagnamento dell’impresa, che preveda verifiche ed incontri periodici per monitorare l’andamento del progetto nel tempo;

Identificare esperti consulenti e persone di fiducia (anche tra familiari e amici), che assumano il ruolo chiave di mentore, consigliere e guida.

STRUMENTI:

- Verifica periodica delle singole fasi del progetto;
- Mentoring;
- Coaching;
- Verifica posticipata della vitalità dell’impresa.

Top

Risposta territoriale

CONTENUTI:

- Quali gli incentivi all’imprenditoria femminile e giovanile?;
- Quali gli incentivi alle PMI e all’innovazione?;
- Quali le possibilità di finanziamento dall’UE?

Dobbiamo iniziare un cerchio sinergico auto-carburante: cultura locale, conoscenza/analisi del mercato, atteggiamento pro-attivo, network operativo, esperti ed istituzioni, know-how.

STRUMENTI:

- Ricerche e Statistiche;
- Manuale sul tema, di respiro europeo;
- Tavola Rotonda;
- Proposte di legge;
- Misure di supporto finanziario.

Top